L'età della condivisione

Sono reduce da una cena fantastica nata sulla richiesta di una consulenza per un progetto digitale... quindi ambiente di adulti con una piccola perla di 5 anni, Damiano...

Dopo l'interessante confronto su come digitale e cultura possano insieme andare a braccetto si è svolta la cena con una piacevole sorpresa: io e il mio compagno ci siamo trovati a spiegare a Damiano, appassionato di macchine, cosa sia la galleria del vento e come con uno filo di fumo venga studiato il modo per disegnare macchine veramente veloci.

Damiano ci ha seguito nello sfogliare video su youtube in cui questa tecnologia viene usata... e ci siamo anche fatti una giro nell'applicazione di un noto social visivo per vedere le varie forme di auto.

Il bambino si è incuriosito ha interagito e noi abbiamo imparato che non vi è un limite alla condivisione.

Faccio veramente fatica a pensare che ci deva essere un'età per entrare in contatto con gli strumenti del presente, che saranno già vecchi tra qualche anno... mi urtano certi allarmismi sul possibile avanzamento neurologico infantile e sulle sue esigenze.

Siamo una forma di vita in continua evoluzione che non ha ancora trovato un suo equilibrio ma il sapere e il condividere con qualsiasi linguaggio probabilmente è un impulso che dobbiamo seguire, coltivare. Senza timori. Senza pregiudizi. Senza età.

Me ne son tornata felice a casa con questo disegno di Iron Man fatto sul mio Note da Damiano ^_^


Share:

1 commenti